News | Anita | Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici
   
   

Home > In evidenza > News

News
Fit for 55: il Consiglio Europeo fissa gli obiettivi per il 2030. Il 40% dell'energia dovra' essere prodotta da fonti rinnovabili
28/06/2022
Fit for 55: il Consiglio Europeo fissa gli obiettivi per il 2030. Il 40% dell'energia dovra' essere prodotta da fonti rinnovabili

Il Consiglio Europeo ha adottato gli orientamenti generali su due proposte di direttive in merito alla promozione delle energie rinnovabili e all'efficienza energetica.

Le direttive fanno parte del pacchetto Fit For 55 adottato nel luglio dello scorso anno per favorire il raggiungimento degli obiettivi climatici previsti dal Green Deal europeo.

Il Consiglio ha fissato, nell’ambito della direttiva cosiddetta Red III, un obiettivo vincolante a livello dell'UE del 40% di energia da fonti rinnovabili nel mix energetico complessivo entro il 2030. L'attuale obiettivo è pari ad almeno il 32%. Gli Stati membri dovranno aumentare i contributi nazionali stabiliti nei loro piani nazionali integrati per l'energia e il clima, da aggiornare nel 2023 e nel 2024, al fine di conseguire collettivamente il nuovo obiettivo stabilito.
 
Fra le misure settoriali, i sotto-obiettivi per i trasporti prevedono che gli Stati membri possano scegliere tra i seguenti obiettivi vincolanti:

-       la riduzione del 13% dell'intensità dei gas a effetto serra nel settore dei trasporti entro il 2030 (attuando diverse misure in questo senso come la possibilità di fissare un obiettivo differenziato per il trasporto marittimo, a condizione che l'obiettivo globale sia raggiunto)
-       il 29% di energia rinnovabile nel consumo finale di energia nel settore dei trasporti, sempre entro il 2030.

Per i biocarburanti avanzati, il Consiglio ha fissato un sotto-obiettivo vincolante nella quota di energie rinnovabili fornite al settore dei trasporti: 0,2% nel 2022, 1% nel 2025 e 4,4% nel 2030. Per i combustibili rinnovabili di origine non biologica nei trasporti (principalmente idrogeno rinnovabile e combustibili sintetici a base di idrogeno), ivece, è stato concordato un sotto-obiettivo indicativo del 2,6%, che corrisponde al 5,2% se l'obiettivo è raggiunto in termini di quota di energia rinnovabile nel consumo finale di energia nei trasporti entro il 2030.

È stato deciso, inoltre, di rafforzare i criteri di sostenibilità per la biomassa in modo da ridurre il rischio di una produzione non sostenibile di bioenergia.

Per accelerate i progetti in materia di energie rinnovabili saranno attuate specifiche procedure di autorizzazione.
Tutti gli Stati membri contribuiranno al conseguimento dell'obiettivo generale mediante percorsi e contributi nazionali indicativi, stabiliti dagli Stati membri nei loro piani nazionali integrati per l'energia e il clima da aggiornare nel 2023 e nel 2024.

© ANITA - Riproduzione riservata

Archivio Completo delle News
Ultime News



ANITA aderisce a Confindustria
Visita il sito di ANITA Business
Lavorare nel trasporto e nella logistica - domanda ed offerta si incontrano
ANITA Welfare - La strada del benessere
ANITA - Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici
Via Oglio, 9 - 00198 ROMA - Tel. 06 8550263 - C.F. 80212890588